Entomologia Anatomia Apparato circolatorio - Alex Minicò photographer

Vai ai contenuti

Menu principale:

Entomologia > Anatomia

APPARATO CIRCOLATORIO

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Differenze dai vertebrati


A differenza dei vertebrati, la circolazione degli insetti, è di tipo aperto e non si svolge in un sistema vascolare chiuso, ma in una cavità, detta lacunoma o emocele, a contatto con tutti gli organi e tessuti in tutte le regioni del corpo, comprese le nervature delle ali.
Solo in parte si svolge all'interno di un vaso che svolge le funzioni di un cuore.
L'umore che scorre nell'emocele, l'emolinfa, trasporta sostanze nutritive, cataboliti nonchè accresce le difese immunitarie.

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Morfologia


L'emocele, o lacunoma, è la cavità, a contatto con tutti gli organi, che trasporta l'emolinfa e che svolge sia la funzione dei sistemi vascolari arterioso e venoso sia quella della rete capillare nei sistemi chiusi.
L'emocele è suddiviso da due diaframmi longitudinali forati e composti da tessuto conettivo ed hanno un movimento ondulatorio attivo che favorisce il movimento dell'emolinfa nel lacunoma.

L'ogano piu' rappresentativo del sistema circolatorio è il vaso dorsale.
E' situato nella regione dorsale del corpo e si presenta come un tubo, aperto, ramificato anteriormente e chiuso posteriormente, che decorre dall'addome al capo.
Si differenzia in due tratti:

cuore: organo pulsante tubulare, situato nella parte posteriore, provvisto di fibre muscolari longitudinali e circolari  che lo suddividono in piu' "camere" comunicanti detti ventricoliti.
Ogni ventricolite è provvisto di fori, detti ostioli, attraverso i quali avviene il passaggio dell'emolinfa.
aorta: vaso che parte dall'estremità anteriore del cuore e si estende in senso longitudinale nel torace e nel capo.
È aperto anteriormente e spesso si divide nel capo in due o più rami.

La circolazione dell'emolinfa in alcune regioni del corpo potrebbe essere ostacolata dalla conformazione del corpo ad esempio nelle antenne o nelle ali o nelle zampe.
Alla base di queste appendici sono perciò presenti porzioni di vasi, diverticoli, ampolle, dotati di fibre muscolari e in grado perciò di pulsare, autonomamente dal vaso dorsale al fine di facilitare il flusso dell'emolinfa.

 
emocele
 

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Emolinfa


L'emolinfa è un tessuto fluido che svolge le funzioni analoghe a quelle del sangue e della linfa dei Vertebrati.
A differenza del sangue però, l'emolinfa ha una maggiore viscosità, è priva di globuli rossi e di pigmenti respiratori riconducibili all'emoglobina.
Si compone di due frazioni:

liquida (plasma): composto al 92% da acqua, con una densità di circa 1,1, reazione neutra o debolmente acida (pH 6-7) ed ha proprietà osmotiche più intense di quelle del sangue.
Fra le sostanze disciolte si annoverano proteine, lipidi, glucidi, enzimi, ormoni, sali minerali, prodotti del metabolismo azotato (amminoacidi, acido urico).
Sono inoltre carotenoidi, responsabili della colorazione gialla o verde, più raramente altri pigmenti come l'emoglobina o l'emocianina.
In alcuni insetti sono presenti anche sostanze ad azione caustica o tossica, che hanno una presumibile funzione deterrente nella difesa dai predatori.
cellulare: composta di tipi cellulari differenziati, genericamente detti emociti, in numero di 30-50 mila per mm3 divisi in tre categorie:

proleucociti
: stadi immaturi dei leucociti.
leucociti: funzione di difesa immunitaria, in quanto sono dotati di proprietà di fagocitosi.
enocitoidi: funzione sconosciuta.

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Fisiologia


Alla circolazione sanguigna degli insetti sono attribuite, in generale, le seguenti funzioni:

trasporto dei nutrienti.
trasporto dei prodotti di scarto del metabolismo (acido urico e altri composti).
trasporto di enzimi e ormoni.
difesa immunitaria: attuata in particolare dai leucociti (immunità cellulare), che provvedono all'eliminazione, per fagocitosi, di microrganismi, uova di parassitoidi, frammenti di tessuti degenerati, ecc.
azione meccanica: aumento di volume dovuto ad un maggior afflusso di emolinfa in determinate porzioni dell'emocele, molto utile in fase di muta per favorire la rottura della cuticola.
regolazione degli equilibri chimico-fisici.

Lo schema della circolazione sanguigna, nella generalità degli insetti, prevede un flusso vascolare in senso caudale-cefalico e un flusso emocelico in senso cefalo-caudale.
L'emolinfa è dunque pompata dalle pulsazioni del cuore e spinto attraverso gli ostioli anteriori e l'aorta nella cavità emocelica.
Attraverso l'emocele l'emolinfa irrora i tessuti e gli organi interni e confluisce, coadiuvata dai movimenti peristaltici dei diaframmi, nella zona posteriore dell'addome, dove avviene l'ingresso nel cuore.
Le pulsazioni sono ritmate dall'alternanza fra una fase di sistole e una di diastole.
Nella sistole il cuore si contrae spingendo l'emolinfa nell'aorta e, attraverso gli ostioli anteriori, nell'emocele; nella diastole il cuore si dilata richiamando il sangue dall'emocele.

Vai indietro
 
 
 
 
Torna su

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Illustrations by Giancarlo Dessi.
Arraignment from Wikipedia.it by Alex Minicò.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu