Entomologia Anatomia Apparato escretore - Alex Minicò photographer

Vai ai contenuti

Menu principale:

Entomologia > Anatomia

APPARATO ESCRETORE

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Aspetti generali



L'apparato escretore negli insetti, deputato all'eliminazione delle sostanze di rifiuto (cataboliti), si compone di due sistemi:

localizzato: organi localizzati chiamati tubi malpighiani.
diffuso: insieme di strutture unicellulari o pluricellulari presenti in diverse parti del corpo.

Altri organi, pur non facendo parte dell'apparato escretore vero e proprio, svolgono anche una funzione escretoria coadiuvante: si tratta del tessuto adiposo, comprendente elementi cellulari che accumulano al loro interno cataboliti e derivati dell'acido urico, del tegumento e dell'intestino.

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Tubi malpighiani


I tubi malpighiani sono organi simili ai reni dei Vertebrati e localizzati nella cavità addominale.
Si presentano, in generale, come tubuli sottili a fondo cieco, confluenti nel proctodeo subito dopo la valvola pilorica.
Il loro numero è estremamente variabile.
A tal proposito gli Insetti si distinguono in due categorie:

Specie polinefriche: provviste di un numero elevato di tubi malpighiani, dell'ordine di decine, in qualche caso anche superiore a 200.
Specie oligonefriche: provviste di un numero limitato di tubi malpighiani, dell'ordine di poche unità.

In genere l'intero corpo dei tubi malpighiani fluttua nell'emocele, e la sua funzione solitamente è quella di filtrare (per secrezione) l'emolinfa i prodotti del metabolismo proteico (ammoniaca, urea, acido urico) e regolare gli equilibri salini.
In alcuni insetti invece, chiamati criptofrenici, i tubi malpighiani sono aderenti al proctodeo per mezzo di una membrana comune che avvolge l'intera struttura e la funzione è solamente quella di riassorbire l'acqua dal contenuto del proctodeo prima dell'emissione delle feci.

Generalmente un tubo malpighiano è costituito da un epitelio semplice le cui cellule hanno la parte terminale, rivolta verso il lume interno, disseminata di microvilli.

 
 
tubi malpighiani
 
Vai indietro
 
 
 
 
Torna su

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Illustrations by Goldfinger820.
Arraignment from Wikipedia.it by Alex Minicò.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu