Entomologia Anatomia Sistema nervoso - Alex Minicò photographer

Vai ai contenuti

Menu principale:

Entomologia > Anatomia

SISTEMA NERVOSO

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Aspetti generali



Il sistema nervoso degli insetti è l'insieme delle strutture anatomiche coinvolte nella trasmissione di stimoli bioelettrici che presiedono allo sviluppo delle funzioni percettive, motorie, relazionali e vegetative dell'animale.
In analogia con il sistema nervoso dei Vertebrati, negli insetti si distingue un sistema centrale, uno periferico e uno viscerale (simpatico) e tre tipi di neuroni:

sensoriali: associati ai recettori sensoriali, sono bipolari e afferenti, ossia trasmettono gli impulsi dalla periferia ai gangli.
motori: associati al sistema muscolare, hanno il corpo localizzato nei gangli e sono unipolari ed efferenti, ossia trasmettono gli impulsi dai gangli alla periferia.
associativi: localizzati nei gangli, sono multipolari e assolvono alla funzione associativa della rete neurale.

La trasmissione dei segnali segue gli stessi meccanismi che si hanno nei Vertebrati ovvero lungo gli assoni si realizza in forma di impulso elettrico per alterazione del potenziale di membrana, nelle sinapsi con l'emissione di un mediatore chimico, l'acetilcolina.

sistema nervoso

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Sistema centrale


Il sistema nervoso centrale è costituito da una doppia catena di gangli, dislocata longitudinalmente in posizione ventrale, sotto il canale digerente, con una coppia di gangli per ogni segmento.
I gangli sono collegati fra loro dalle:

commissure: fibre nervose trasversali.
connessure: fibre nervose longitudinali.

L'originaria struttura tende a scomparire in corrispondenza del capo, con la fusione delle prime sei coppie di gangli in due masse cerebrali, collegate per mezzo del cingolo parastomodeale, chiamate:

cerebro: fusione dei gangli dei primi tre somiti cefalici posizionato dorsalmente rispetto allo stomodeo. e' a sua volta diviso tre parti denominate, in ordine antero-posteriore:

protocerebro
deutocerebro
tritocerebro

da loro parte l'innervazione degli organi cefalici dorsali (gli occhi composti, gli ocelli, le antenne, il clipeo e il labbro superiore).
Dal tritocerebro parte inoltre il sistema nervoso viscerale che innerva l'intestino anteriore.

 
 
cerebro
Azzurro: Sistema centrale;
Nero: Sistema viscerale;
Verde: Sistema periferico.
 

gnatocerebro: fusione dei successivi tre somiti cefalici,è posizionato sotto lo stomodeo e innerva le appendici dell'apparato boccale.

 
 
cerebro
Azzurro: Sistema centrale;
Nero: Sistema viscerale;
Verde: Sistema periferico.
 

Da esso parte la catena gangliare ventrale che si estende nel torace e nell'addome distinguendosi generalmente in tre coppie toraciche e undici coppie addominali.

A prescindere dall'organizzazione strutturale, ad ogni coppia di gangli compete l'innervazione del segmento corrispondente e delle appendici eventualmente associate (zampe, ali, gonapofisi, cerci, ecc.).

 
 
cerebro
Azzurro: Sistema centrale;
Nero: Sistema viscerale;
Verde: Sistema periferico.
 

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Sistema viscerale


Il sistema nervoso viscerale mantiene una propria autonomia da quello centrale, pur essendovi collegato.
Ad esso competono le funzioni neurovegetative, con l'innervazione di organi interni.
È composto da tre distinti sistemi simpatici:

dorsale: detto anche stomatogastrico, è un sistema impari, connesso al tritocerebro, che innerva lo stomodeo.
In ordine antero-posteriore è composto dal ganglio frontale, dal ganglio ipocerebrale e da uno o due gangli stomacali, connessi fra loro da un nervo ricorrente.
Il sistema si localizza nella parte dorsale dello stomodeo, con i primi due gangli ubicati nella regione cefalica, rispettivamente davanti e sotto il cerebro.
ventrale: parte dallo gnatocerebro e dalla catena gangliare ventrale e innerva le trachee e gli stigmi.
caudale: parte dall'ultimo ganglio della catena ventrale e innerva il proctodeo e gli organi genitali.

 
 
cerebro
Azzurro: Sistema centrale;
Nero: Sistema viscerale;
Verde: Sistema periferico.
 

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Sistema periferico


Il sistema nervoso periferico comprende gli assoni dei neuroni motori, che innervano la muscolatura striata, e l'insieme dei neuroni sensoriali associati ai recettori.
Si sviluppa in tutte le parti del corpo ed è associato ai gangli del sistema nervoso centrale.
Il simpatico caudale, infine, parte dall'ultimo ganglio della catena ventrale e innerva il proctodeo e gli organi genitali.

 
 
sistema periferico
Azzurro: Sistema centrale;
Nero: Sistema viscerale;
Verde: Sistema periferico.
 
Vai indietro
 
 
 
 
Torna su

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Illustrations by Giancarlo Dessi.
Arraignment from Wikipedia.it by Alex Minicò.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu