Entomologia Morfologia Torace - Alex Minicò photographer

Vai ai contenuti

Menu principale:

Entomologia > Morfologia

TORACE

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Morfologia generale


Il torace è la seconda zona morfologica del corpo degli insetti, è situata tra capo e addome ed è costituita da 3 regioni partendo dal capo:

Protorace: Regione toracica anteriore
Mesotorace: Regione toracica centrale
Metatorace: Regione toracica posteriore

Per ogni regione è presente un paio di zampe invece per il mesotorace e metatorace un paio di ali ciascuno.

Ogni regione ha una forma anulare e viene suddivisa a sua volta in 3 parti:

Noto, tergo o scuto: parte dorsale sclerificata.
Sterno o sternite: parte ventrale sclerificata.
Pleure: parti laterali membranose simmetriche.


Morfologia torace insetto
Morfologia torace insetto

In una terminologia corretta è necessario specificare la regione assieme all'organo o al segmento per una corretta identificazione quindi si usano i suffissi:

Pro-:  Ad esempio pro-noto, pro-pleura e pro-sterno
Meso-: Ad esempio meso-noto, meso-pleura. meso-sterno
Meta-: Ad esempio meta-noto, meta-pleura, meta-sterno

Tuttavia non in tutti gli insetti sono presenti tutte le sotto-regioni elencate oppure sono presenti con dimensioni molto ridotte.

La presenza di suture trasversali o oblique suddivide ogni tergite in tre aree denominate, in ordine antero-posteriore:

Prescuto: Area anteriore
Scuto: Area centrale
Scutello: Area posteriore

Al noto vero e proprio si associa posteriormente un'altra area, detta:

Postscutello o postnoto

 
Tergiti torace insetto
 

Le pleure sono le aree laterali del torace, pari e simmetriche.
Ogni pleura è in genere percorsa da una sutura, detta solco pleurale che parte dall'inserzione dell'ala fino all'inserzione della coxa seguendo una linea obliqua e suddivide la pleura in due aree in ordine antero-posteriore:

Episterno: Area anteriore
Epimero: Area posteriore

 
Pleure torace insetto
 

Gli sterniti sono le aree ventrali e possono presentare suture trasversali che li dividono in 3 aree dette, in ordine antero-posteriore:

Presterno: Area anteriore
Basisterno: Area centrale
Sternello: Area posteriore

Allo sterno vero e proprio si associa posteriormente un'altra area, detta:

Spinasterno

 
Sterniti torace insetto
 

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Zampe


Attaccati ad ogni regione toracica vi sono le zampe rispettivamente, a seconda della regione, sono denominate:

Protoraciche: Anteriori.
Mesotoraciche: Mediane.
Metatoraciche: Posteriori.

e ogni zampa è costituita da:

Coxa: Articolo fisso e corto inserito nelle pleure o negli sterniti.
Trocantere: Piccolo articolo connesso o fuso al femore.
Femore: Articolo robusto e lungo.
Tibia: Articolo sottile e fornito di processi apicali quali spine o speroni.
Tarso: Formato da 2 o piu' articoli denominati tarsomeri.
Pretarso: è l'ultimo articolo tarsale, a seconda delle funzioni può presentare:

Unghie: 2 organi acuminati, mobili e clavati.
Arolio: Organo simile a un cuscinetto.
Pulvilli: Organi posti ventralmente alle unghie con funzioni adesive.
Empodio: Organo a forma di spina.

 
Zampa insetto
 

La funzione primaria delle zampe è la locomozione terrestre.
Negli insetti volatori, le zampe svolgono una funzione accessoria che ha lo scopo di fissare il corpo ad un supporto quando è in posizione di riposo e permettere spostamenti su spazi relativamente brevi.
Nei cattivi volatori e negli insetti senza ali, le zampe diventano il principale organo di locomozione e si possono dividere a seconda delle esigenze in:

Zampe cursorie: Generalmente atte a camminare e correre, con tibia e femori relativamente lunghi e tarsi di 5 articoli. Tipiche in quasi tutti gli ordini.
Zampe saltatorie: Zampe atte a saltare, con femore della zampa metatoracica molto ingrossato. Tipiche degli ortotteri e di alcuni Emitteri.
Zampe natatorie: Zampe atte a nuotare, generalmente tarsi pelosi. Tipiche di alcuni Coleotteri e Emitteri acquatici.
Zampe fossorie: Zampe atte a scavare, generalmente le zampe anteriori sono molto ingrossate. Tipiche dei Gryllotalpa.
Zampe raptatorie: Zampe atte alla cattura, solitamente le zampe anteriori presentano la coxa allungata e femore con processi spinosi. Tipiche dei Mantodei, di alcuni Neurotteri e di alcuni Emitteri.

Zampa cursoria
Zampa saltatoria
Zampa natatoria
Zampa fossoria
Zampa raptatoria
 

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Ali


Le ali sono organi membranosi, trasparenti e appiattiti composti da venature e nervi dove passa l'emolinfa, sono al massimo 2 paia ma possono diminuire nel numero o addirittura essere assenti.
Esse sono attaccate al meso e al metatorace tramite un' articolazione composta da tre scleriti pterali che a loro volta sono divisi da altri due scleriti chiamati basalare e subalare in base alla loro posizione e, in alcuni ordini la loro attaccatura è protetta da un ulteriore sclerite chiamato tegula.

In alcuni gruppi sistematici però possono riscontrarsi però delle modifiche morfologiche, anatomici e funzionali delle ali in base all'evoluzione. Tra cui:

Elitre: Ali interamente sclerificate e robuste con funzione protettiva delle ali posteriori. Tipiche dei Coleotteri.
Tegmine: Ali sclerificate ma meno robuste delle Elitre. Tipiche degli Emitteri Omotteri.
Emielitre: Ali sclerificate solo nella metà proissimale mentre la restante parte è membranosa. Tipiche degli Emitteri Eterotteri.
Bilanciere: Ala di dimensioni molto ridotte con funzioni giroscopiche. Tipiche dei Ditteri.
Squamate: Ali membranose ricoperte di scaglie. Tipiche dei Lepidotteri.
Brachittero: Ali ridotte molto ridotte da pregiudicare il volo.
Attero
: Ali non presenti.

Elitra
Tegmina
Emielitra
Squamata
Brachittero
Bilanciere
 
 
Attero
 

Per gli insetti alati, la disposizione delle venature è di grande importanza per la classificazione e identificazione.
Data la complessità di identificare queste venature per ogni ordine, due entomologi di nome Comstock-Needham e Ross, hanno creato due sistemi base, uno per i ditteri e uno per gli imenotteri, come schema standard per l'identificazione in base alle venature.

Venature longitudinali del sistema Comstock-Needham (Diptera) in ordine antero-posteriore:

Costa (C): Decorre lungo il margine anteriore generalmente ne costituisce il bordo.
Subcosta (Sc): Decorre parallelamente alla costa e termina raggiungendo il  margine anteriore dell'estremità distale. Può anche suddividersi in due rami (anteriore e posteriore), chiamati Sc1 e Sc2.
Radio (R): Decorre nella regione anteriore dell'ala terminando in corrispondenza dell'estremità distale. Generalmente si suddivide in due rami:
Ramo radiale (R1): Suddivisione anteriore del Radio che termina in corrispondenza della zona distale
Settore radiale (Rs): Suddivisione posteriore del Radio che può a sua volta essere suddiviso due volte formando quattro rami terminali e chiamati in ordine antero-posteriore R2, R3, R4, R5.
Media (M): Decorre nella regione mediana dell'ala fino al margine distale che può a sua volta essere suddiviso due volte formando quattro rami terminali e chiamati in ordine antero-posteriore M1, M2, M3, M4.
Cubito (Cu)
: Decorre nella regione posteriore dell'ala e può dividersi in due rami chiamati Cu1 e Cu2 in ordine antero-posteriore.
Anali (A): Decorreno nella regione anale dell'ala e generalmente non sono ramificate ma sono piu' di 1 e sono chiamate in ordine antero posteriore: Prima anale (1A), Seconda anale (2A), ecc..

Venature trasversali del sistema Comstock-Needham (Diptera) in ordine antero-posteriore:

Omerali (h): Comprese fra la costa (C) e la subcosta (Sc).
Radiali (r): Comprese tra il ramo del radio (R1) e il settore radiale (Rs e R2).
Settoriali (s): fra i rami del settore radiale (Rs).
Radio-mediali (r-m): Comprese tra la radio (R) e la media (M).
Mediali (m): Comprese tra le ramificazioni della media (M).
Medio-cubitali (m-cu): Comprese tra la media (M) e la cubito (Cu).
Cubitali (cu): Comprese tra ra i rami della cubito (Cu).
Cubito-anali (cu-a): Comprese tra la cubito (Cu) e la prima anale (1A).
Anali (a): Comprese tra le anali longitudinali, ma generalmente non sono presenti.

Venature ala diptera
Cellule ala diptera

Venature longitudinali del sistema Ross (Hymenoptera) in ordine antero-posteriore:

Costa (C): Percorre il margine anteriore fino allo pterostigma, da cui è separato da una evidente interruzione.
Subcosta (Sc): Si suddivide in due rami, prima dello pterostigma: il ramo superiore (Sc1) si collega alla costa, quello inferiore devia posteriormente e si fonde con il ramo del radio (Sc2+R1) per poi separarsi nuovamente in corrispondenza dello stigma.
Radio (R): È fusa con la media nel tratto prossimale, poi si separa da essa e si divide nel ramo del radio (R1) e nel settore radiale (Rs).
Il ramo del radio si fonde con la subcosta 1 per poi separarsi in corrispondenza dello stigma.
Il settore radiale devia posteriormente e si fonde con la media.
All'altezza dello stigma si separa dalla media con una deviazione in avanti e prosegue poi in senso longitudinale.
Media (M): Inizialmente fusa con la radio, poi si separa e si fonde con la cubito 1 (M+Cu1).
In un tratto successivo si separa e devia in avanti per fondersi con il settore radiale (M+Rs).
All'altezza dello stigma si separa nuovamente e decorre in senso longitudinale nella parte mediana della regione remigante distale.
Cubito (Cu): Dopo il tratto basale si divide nei due rami anteriore e posteriore.
La cubito 1 subisce una deviazione in avanti e si fonde con la media (M+Cu1).
In seguito si separa e ha un percorso caratterizzato da marcate deviazioni trasversali all'altezza dello stigma.
Qui si suddivide nei rami Cu1a, con decorso longitudinale, e Cu1b con decorso trasversale.
Anali (A): Decorreno nella regione anale dell'ala e generalmente non sono ramificate ma sono piu' di 1 e sono chiamate in ordine antero posteriore: Prima anale (1A), Seconda anale (2A), ecc..

Venature trasversali del sistema Ross (Hymenoptera) in ordine antero-posteriore:

Omerale (h): Connette la costa (C) alla subcosta (Sc).
Radiali (1r, 2r): Sono in numero di due e connettono il ramo del radio (R) al settore radiale (Rs).
Radio-mediali (2r-m, 3r-m): Sono in numero di 2 (talvolta 3) e connettono il ramo posteriore del settore radiale (Rs) alla media (M).
Medio-cubitali (1m-cu, 2m-cu): Sono in numero di 1 o 2 e connettono la media (M) con il ramo anteriore della cubito (Cu).
Cubito-anale (cu-a): Connette il ramo anteriore della cubito (Cu) alla prima anale (1A).
Trasversa anale (cv): Connette la prima anale (1A) alla seconda anale (2A).

 
Venature ala hymenoptera
 
Vai indietro
 
 
 
 
Torna su

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Illustrations by Snodgrass, Studioiannizzotto.it, Giancarlo Dessi.
Photo by Siga, E van Herk, André Karwath, Mario Sarto, Hectonichus, Yuriy75, Karol Kin, Hectonichus, Adam Opioła.
Arraignment from Wikipedia.it by Alex Minicò.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu