Tutorial Postproduzione Contrasto - Alex Minicò photographer

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tutorial > Post-produzione

CONTRASTO


Il primo passo per migliorare le vostre foto, a parer mio, è il contrasto.
Vi sarà spesso capitato di avere foto poco contrastate che appaiono quasi “velate” o al contrario foto troppo contrastate e “dure”.
Con questo tutorial vi spiegherò come regolare i contrasti di una foto con vari strumenti di Photoshop.


Livelli

Uno degli strumenti più importanti per migliorare il contrasto e la luminosità di ogni foto è lo strumento Livelli (Immagine > Regolazioni > Livelli).
Questa finestra mostra un istogramma della foto con  tre controlli (i triangoli nero, bianco e grigio sotto il grafico) e qualche altro controllo.
L'istogramma viene mostrato in una scala 0-255.




Spostando i controlli triangolari, modificate sia il contrasto che la luminosità della foto.
I tre controlli corrispondono a nero (0), tono medio (128), alte luci (255).
Se spostare il punto di nero verso destra , per esempio, di 30 livelli di luminosità, tutti i dati tra 0 e 30 verranno eliminati, e il livello 30 diventerà il nuovo punto di nero (i pixel che avevano una luminosità di 30 vengono scuriti a 0): la foto diventa più contrastata e più scura.
Al contrario, se spostate il controllo bianco verso sinistra, la foto diventa più contrastata e più luminosa.
Il controllo grigio permette di fare regolazioni di luminosità regolando i mezzitoni, senza eliminare nessun dato.
I Livelli sono molto utili quando avete un istogramma con delle zone vuote tra l'estremità del grafico e il lato della finestra istogramma).
Spostando i controlli bianco e nero verso le estremità dell'istogramma, potete tagliare via le zone vuote, migliorando il contrasto dell'immagine.
Nell'esempio in basso vedrete la foto prima della modifica e dopo la modifica con il relativo istogramma.


                                               
Prima                                                                          Dopo



Curve

Un'alternativa, per migliorare il contrasto nelle foto è lo strumento Curve (Immagine > Regolazioni > Curve).
La finestra Curve mostra una linea diagonale che rappresenta la luminosità; nell'angolo in basso a sinistra c'è il nero, al centro ci sono i mezzitoni e in alto a destra le alte luci.




Per migliorare il contrasto sui mezzitoni si usa la classica curva a S (completamente personalizzabile), al contrario per schiarire i mezzitoni e avere un effetto più soft io uso la stessa S al contrario.




Sotto una foto prima della modifica e dopo la modifica con la curva a S.


Prima                                                                                                   Dopo



Contrasta Migliore

Il filtro Contrasta Migliore (Filtro > Contrasta > Contrasta Migliore) viene utilizzato per migliorare la nitidezza della foto.
Non è un'alternativa ai Livelli o Curve, ma aiuta molto a migliorare l'immagine dopo aver fatto le correzioni di base del contrasto.
La finestra del filtro Contrasta Migliore si divide in “Base” e “Avanzata”.
La modalità “Base” è molto efficiente ma se volete affinare il controllo del contrasto anche sulle zone di ombre e luci lo potete benissimo usare in modalità “Avanzata”.




Ovviamente non c'è una regola fissa su come applicare i valori, dipende dalla foto, in ogni caso un Fattore:120%, Raggio:1 pixel, elimina Sfocatura con lente e spuntando la voce “Più preciso” si ha un buona nitidezza senza eccedere.
Consiglio vivamente di osservare bene l'Anteprima al 100% per rendersi conto della effettiva nitidezza e del rumore generato dal filtro.
Qui sotto un esempio (ho dovuto applicare il filtro più volte data la bassa risoluzione dell'immagine che ho incorporato in questo tutorial.)


Prima                                                                                            Dopo



Luci/ombre

Lo strumento Luci/Ombre (Immagine > Regolazioni > Luci/Ombre) permette di recuperare un po' di dettaglio dalle ombre “perse” e dalle “alte luci”.
La finestra mostra un settore delle luci e un settore delle ombre, cliccando su Mostra altre opzioni appariranno altri controlli altrettanto utili.




Nella tabella Ombre, l'Ampiezza tonale definisce la gamma di luminosità che viene considerata "ombra", e la quantità determina quanto si schiariscono le ombre.
I valori di partenza sono decisamente troppo alti quindi vi consiglio di impostare la quantità  da 10 ai 30%, e l'Ampiezza tonale da  5 e 15%, l valore da impostare dipende comunque dalla foto.
Qui sotto un esempio:


      Prima                                                                                                      Dopo


La tabella Luci funziona in modo simile: l'Ampiezza tonale definisce la gamma di luminosità che viene considerata "alte luci", e la quantità  determina quanto vengono rese più scure le luci.
Anche qui niente regole ma vi consiglio di tenere la quantità  da 10 ai 30%, e l'Ampiezza tonale da  5 e 15%, a seconda della foto.
Mi raccomando di non esagerare, questo è uno strumento ottimo ma da usare bene se non si vuole incorrere in strani artefatti o colori poco reali.
Qui sotto un esempio:


    Prima                                                                                                  Dopo


Lo strumento Luci/Ombre è molto efficace, ma ha il difetto (se non dosato bene) di creare aloni: fate molta attenzione ai bordi.
Se notate un alone, potete ridurre i valori di quantità  e Ampiezza tonale, oppure potete utilizzare la Maschera di livello per evitare di applicare la regolazione suii bordi del soggetto.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu